L’Italia fa schifo: perché anche i marketer italiani sono inguaribili esterofili

23:16
 
Share
 

Manage episode 206322587 series 1061365
By Discovered by Player FM and our community — copyright is owned by the publisher, not Player FM, and audio streamed directly from their servers.
Ditemi la verità non avete mai sentito frasi come: “ah, io ascolto solo podcast americani perché in Italia…”, “gli eventi in Italia non mi piacciono, io partecipo a quelli all’estero“, “io seguo solo marketer americani perché qui…”, “io compro solo questo tool fatto in America, perché non prenderei mai un tool Made in Italy”… Sia ben chiaro non dico questo per puntare il dito in particolare contro nessuno, anche io mi sono fatto prendere spesso da questo atteggiamento snob. Solo che poi io mi sono accorto che dire così era proprio stupido, mentre alcuni continuano a vantarsi di questa esterofilia ogni 3 per due. Fateci caso. Prendete ad esempio molti GURU del web, che ne so un Growth Hacker qualunque e chiedetegli qualche esempio del suo lavoro. Vi attaccherà una pezza incredibile su Uber, AirBnB o Dropbox. Tutte mega-aziende o startup americane che sono finanziate con gli steroide e che hanno budget particolarmente diversi dalla vostra SRL, ma anche dalla vostra SPA. Poi prendete un ascoltatore medio di podcast e domandargli: cosa ascolti? Risposta: io ascolto solo podcast stranieri. Gli esempi che ti fanno sono sempre esteri. A me sta cosa da fastidio, perché tutti a magnificare il nord Europa, l’America, il Canada, ma ci andassero a vivere lì. Perché non vanno a vivere in America i guru italici del web e soprattutto perché non vendono ai civilissimo americani, agli educatissimi norvegesi, agli scandinavi, ai bretoni, ai tedeschi…no? No perché tutto questi col mito dell’Estero alla fine i loro prodotti, servizi e corsi online li vendono tutti in Italia. Strano eh? Si formano in America perché in Italia non c’è nulla di buono. Seguono il mercato americano perché lì si che c’è roba da fare ma poi la loro proposta commerciale la fanno in Italia. Siccome per qualche anno i servizi digitali li ho comprati, posso dirvi un po’ come si sta dall’altra parte e cosa si nota. Perciò per andare a fondo in questo aspetto ho voluto chiamare un amico. Lui è Rino Cammilleri, un autore di numerosissimi libri fra cui uno che ho già citato la scorsa estate nella puntata che facemmo con Giada quando si parlava di libri per l’estate. La puntata è la 114 e il libro in questione è “Doveroso elogio degli italiani. Contro il vizio dell’autodenigrazione” appunto di Rino Cammilleri. Un libro scritto alla fine degli anni 90 e che ha avuto la sua ultima riedizione con numerose integrazioni nel 2001. È un libro che ho letto e riletto da ragazzo e che oggi mi sembra sempre più attuale. Ho chiesto a Rino di darmi oggi una mano a capire i motivi di questo sentimento che non è solo “esterofilia” ma proprio auto-denigrazione. Lui ha accettato e questo è lo scambio che ne è nato. Continua su: https://www.MERITA.BIZ/156 ### FACEBOOK ### Abbiamo cose interessanti da raccontarti anche durante tutta la settimana. https://www.merita.biz/facebook ### PODCAST ### https://www.MERITA.BIZ/PODCAST Sottoscrivi il podcast su: iTunes: http://j.mp/MERITA-ITUNES Stitcher: http://j.mp/MERITA-STITCHER Spreaker: http://j.mp/MERITA-SPREAKER Spotify https://spoti.fi/2qIXimF TELEGRAM https://telegram.me/meritabiz

184 episodes available. A new episode about every 7 days averaging 36 mins duration .